venerdì 8 aprile 2016

La Repubblica tutela il paesaggio

L'A.N.P.I., in riferimento all'art. 9 della Costituzione (“La Repubblica tutela il paesaggio”), sempre più sensibile e attenta alla tematica ambientale, ha il dovere di schierarsi in difesa della tutela di quegli elementi che compongono il nostro paesaggio, tra i quali, naturalmente, l'ambiente e le risorse naturali. Per la campagna referendaria sulle trivellazioni, l’A.N.P.I. Trullo-Magliana "Franco Bartolini" sosterrà le ragioni del "SÍ".

IL 17 APRILE SI VOTA!
FERMA LE TRIVELLE

domenica 6 marzo 2016

2° congresso sezione ANPI Trullo-Magliana "Franco Bartolini

RELAZIONE DEL SEGRETARIO PER IL II CONGRESSO DI SEZIONE

CARI COMPAGNI ED AMICI

CI APPRESTIAMO A CELEBRARE OGGI IL SECONDO CONGRESSO DI SEZIONE NELL'AMBITO DEL SEDICESIMO CONGRESSO NAZIONALE DELL'ANPI.

venerdì 26 febbraio 2016

2° congresso sezione ANPI Trullo-Magliana "Franco Bartolini

DOCUMENTO POLITICO CONGRESSUALE EMENDATO

In rosso grassetto e corsivo le parti emendate (integrazione e sostituzioni)


DOCUMENTO POLITICO PER IL 16° CONGRESSO NAZIONALE
Indice Sommario
PARTE PRIMA ........................................................................................................................ 2

Il quadro mondiale............................................................................................................ 2

Il quadro italiano............................................................................................................... 5

La politica ......................................................................................................................... 8

PARTE SECONDA ................................................................................................................ 9

RUOLO, COMPITI E IMPEGNI DELL’ANPI ............................................................. 9

Memoria, Pace, Superamento delle disuguaglianze sociali, Difesa intransigente della Costituzione, Attuazione della Costituzione, Libertà e uguaglianza, Antifascismo, Legalità, Difesa dei diritti, Libertà di informazione, Scuola, Giustizia, Ulteriori tematiche, Impegni, Iniziative.
PARTE TERZA...................................................................................................................... 21

E’ ATTREZZATA L’ANPI PER SVOLGERE QUESTI COMPITI? ED IN OGNI CASO, COME DEVE SVOLGERLI?............................................................................ 21
L'identità dell'ANPI - NON E' UN PARTITO
La coscienza critica, Le regole, I giovani, Operare da soli, o con chi?

PARTE QUARTA .................................................................................................................. 28

STRUTTURE ORGANIZZATIVE................................................................................ 28

Comitato nazionale, Consiglio nazionale, Coordinamenti regionali,
Strutture interne organizzative, Coordinamento nazionale donne dell'ANPI,
Comunicazione, Formazione.
Statuto e Regolamento, Giornate nazionali , Festa nazionale.
Strutture materiali e articolazione, Presidenza onoraria, Tessere ad
honorem.

CONCLUSIONE .................................................................................................................... 34

2° congresso sezione ANPI Trullo-Magliana "Franco Bartolini"

 DOCUMENTI APPROVATI AL CONGRESSO DI SEZIONE

Si è svolto domenica 21 febbraio il secondo congresso della sezione Trullo- Magliana "Franco Bartolini" di Roma. La relazione del segretario in apertura ha ricordato la nascita 6 anni fa della nostra sezione e le attività che abbiamo portato avanti in questi anni. Si è lasciato poi spazio alla discussione partendo dai documenti congressuali. C'è stato un dibattito approfondito, un confronto serio ed aperto che è durato circa 3 ore ed ha coinvolto una ventina di compagni/e.
Vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno partecipato e che hanno permesso la riuscita di una giornata per noi molto importante.
Per entrare nel merito del congresso, sono stati approvati tutti i 29 emendamenti proposti al documento politico-programmatico del comitato nazionale ed un odg contro l'apertura del museo del fascismo a Predappi.

Di seguito gli emendamenti approvati:

2° congresso sezione ANPI Trullo-Magliana "Franco Bartolini"

II° Congresso della Sezione A.N.P.I. Trullo-Magliana

Siete invitati a partecipare al 2° congresso della sezione ANPI  Trullo-Magliana “Franco Bartolini”
che si terrà domenica 21 febbraio 2016 nei locali del centro sociale occupato “Ricomincio dal Faro” in via del Trullo 330 dalle ore 16.00 alle ore 20.00.  Questo congresso si svolge in preparazione del 16° Congresso Nazionale dell’ANPI  che si terrà dal 12 al 15 maggio 2016 a Rimini.
Potrete assistere al dibattito sulle tesi, le votazioni sul documento congressuale e gli eventuali emendamenti sono riservati esclusivamente ai tesserati ANPI.
Il congresso si colloca in un momento storico e politico molto difficile.
Assistiamo a livello mondiale ad una crisi economica senza fine con gravi ripercussioni sulle fasce più deboli della società.
Nuove/vecchie guerre regionali in medio oriente e in Africa hanno alterato equilibri storici consolidati e ci mettono di fronte a fondamentalismi religiosi con pratiche terroristiche in quelle terre ma anche in casa nostra.
In Europa  riemergono e si affermano di nuovo ideologie xenofobe e nazi-fasciste.
In Italia assistiamo ad un progressivo smantellamento dei principi costituzionali affermati nel 1948 attraverso “riforme” dell’assetto istituzionale e leggi che contraddico i principi originari di eguaglianza, democrazia e giustizia sociale sanciti nella costituzione.
Nel congresso si discuterà del ruolo dell’ANPI in questo scenario.

domenica 24 gennaio 2016

BIGLIETTI VINCENTI SOTTOSCRIZIONE A PREMI

BIGLIETTI VINCENTI SOTTOSCRIZIONE A PREMI

Ringraziando ancora una volta Andrea Fogli,Flavio Solo, trattoria Al Biondo Tevere, Poeti Der Trullo, Azienda Agricola Eredi Stocchi Domenico, Odradek Edizioni, Azienda Agricola Campisano, Roba da Donne Accessori che hanno gentilmente offerto i premi, pubblichiamo i biglietti vincenti:

1) n. 0004 Giordano
2) n. 0292 Roberto
3) n. 0775 Lida
4) n. 0301 Marina
5) n. 0828 Giuliano
6) n. 0215 Lino
7) n. 0587 Gianni
8) n. 0765 Pierluigi
9) n. 0503 Paola
10-15) n. 1028, 0226, 0228, 1115, 1198, 0216 
(Franca, Ernesto, Duccio, Massimo, Alice, Giuliano)

Potete contattarci per ricevere i premi

FESTA DEL TESSERAMENTO


giovedì 19 novembre 2015

SOTTOSCRIZIONE A PREMI



La Sezione Trullo-Magliana “Franco Bartolini” lancia una
sottoscrizione a premi per sostenere le proprie attività

Invitiamo tutti gli iscritti, i simpatizzanti e gli antifascisti a sottoscrivere questa nostra iniziativa prendendo con una piccola offerta uno o più biglietti, così oltre a finanziare la sezione potrete vincere fantastici premi.

Contattateci, veniteci a trovare, partecipate alle nostre iniziative
Vi aspettiamo, non siate indifferenti ma partigiani

I Premi:

1)      OPERA D’ARTE (QUADRO) offerto dall’artista Andrea Fogli
2)      SERIGRAFIA WONDER WOMAN offerta dall’artista Flavio Solo
3)      CENA X 2 PERSONE offerta dalla trattoria Al Biondo Tevere
4)      LIBRO METROROMANTICI con DEDICA offerto da Poeti Der Trullo
5)      FORMA DI FORMAGGIO offerto da Azienda Agricola Eredi Stocchi Domenico
6)      NUMERO 2 LIBRI offerto da Odradek Edizioni
7)      UN LITRO OLIO EXTRAVERGINE DOP offerto Azienda Agricola Campisano
8)      COLLANA + BRACCIALE ARTIGIANALE offerto da Roba da Donne Accessori
9)      NUMERO 2 BOTTIGLIE DI VINO
10-15) SPILLETTA ANPI ROMA

L’estrazione avverrà venerdi 22 gennaio 2016 in occasione della festa del tesseramento della nostra sezione. Luogo ed orario saranno comunicati in seguito.
I biglietti vincenti verranno pubblicati sia sulla pagina facebook che sul blog


martedì 15 settembre 2015

LA RESISTENZA UNA LOTTA DI CLASSE

Venerdi 18 settembre alle ore 18.00 presso Baccelli d’Idee in via Orciano Pisano 9 (Montecucco dietro l’AMA) l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia sezione Trullo-Magliana “Franco Bartolini” di Roma terrà un incontro sull’esperienza delle Repubbliche Partigiane e sull’impatto positivo che ebbero nella scrittura della Carta Costituzionale. Evidenziando come proprio gli elementi di equità sociale e democrazia, frutto di quell'esperienza, e presenti nella Costituzione rimasero inapplicati per lungo tempo e che si poterono ottenere solamente con le lotte degli anni 60-70. Infine si parlerà di come negli ultimi anni la Costituzione, che continua a non essere applicata ma che rappresenta ancora la garanzia di alcuni diritti e tutele, è sotto un pesante attacco proprio perché forgiata con un carattere antifascista, progressista e democratico.

Ne discutiamo con Nunzia Augeri (saggista ed autrice del libro “L’estate della libertà. Repubbliche partigiane e zone libere), Alexander Hobel (storico studioso del movimento operaio), Cesare Antetomaso (avvocato membro dei Giuristi Democratici) ( introduce la sezione Anpi Trullo-Magliana.



La lotta di Resistenza in Italia fu combattuta da migliaia di uomini e donne che, oltre a battersi per liberare la penisola dall’occupante nazista e dalla dittatura fascista, si ponevano l’obiettivo della costruzione di una nuova società. Una società diversa da quella in cui erano cresciuti, una società che garantisse libertà, giustizia sociale ed uguaglianza. I principi ispiratori delle formazioni partigiane si poterono applicare in quella magnifica esperienza che furono le Repubbliche Partigiane, il primo embrione di forme statali libere ed ispirate alla realizzazione di un’esperienza di tipo democratico e partecipativo fondata su due pilastri, il lavoro e l’antifascismo. Esse costituirono un’esperienza intensa e significativa e, per chi era da sempre stato escluso da ogni partecipazione democratica, rappresentarono la speranza in un futuro di dignità e di riscatto, e la consapevolezza che si stavano ponendo le basi per la costruzione di qualcosa di nuovo. Lo spirito di alcune scelte legislative scaturite da quella esperienza fu recepito dagli estensori della Costituzione italiana ma molti di quei diritti, pur essendo garantiti formalmente, resteranno spesso inapplicati nelle realtà quotidiana. E così sarà necessario, nei decenni successivi, un nuovo e lungo ciclo di lotte operaie e contadine per riuscire ad ottenere quanto fu previsto dai padri costituenti. Negli ultimi anni ci siamo troviamo invece a subire un pesante e violento attacco ai principi ispiratori della Costituzione, proprio perchè frutto della Resistenza e quindi portatrice di quei valori antifascisti, democratici e progressisti. L’azione degli ultimi governi per smantellare i diritti del lavoro (job act, articolo 18) la democrazia (legge elettorale, senato) i diritti e l’uguaglianza (pareggio di bilancio, buona scuola, privatizzazioni) rappresentano la controffensiva di quei poteri forti che uscirono sconfitti dalla lotta di Resistenza.
Oggi torna a riaffacciarsi l’esigenza di una riappropriazione della democrazia, di un ritorno a una partecipazione attiva, consapevole e diffusa. E allora l’importante esperienza delle Repubbliche partigiane può tornare utile, viva e attuale e la difesa del più prezioso frutto figlio di quel periodo, cioè la Costituzione, deve essere un impegno costante di tutti i cittadini.



Nunzia Augeri iscritta all’ANPI, milanese è traduttrice e saggista. Giovanissima, ha collaborato con Lelio Basso presso la redazione della rivista “Problemi del socialismo”. Con il marito, Luciano Raimondi, (Nicola), che fu commissario politico delle Brigate Garibaldi in Ossola, ha vissuto per molti anni all’estero e in particolare a Città del Messico, dove ha diretto la rivista “Italia-Mexico”, poi in Danimarca, in Finlandia e a Bruxelles, dove ha lavorato presso il Parlamento europeo. È stata redattrice della Nicola Teti Editore, curando la redazione del “Calendario del popolo” e di parte della Storia della società italiana. È traduttrice di testi di diritto, economia, scienze politiche per vari editori. Attualmente collabora con le edizioni di Punto Rosso e per “Marxismo Oggi”

Alexander Hobel Dottore di ricerca in Storia presso l'Università "Federico II" di Napoli, studioso del movimento operaio e comunista, è stato borsista dell'Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia, collabora con la Fondazione Istituto Gramsci e la Fondazione Luigi Longo, fa parte della redazione della rivista “Studi storici”. Autore di “Luigi Longo, una vita partigiana (1900-1945)” ed “Il Pci di Luigi Longo (1964-1969)"

Cesare Antetomaso avvocato, portavoce dell'Associazione Giuristi Democratici di Roma e membro dell'esecutivo nazionale, associazione che da tempo si batte per la difesa ed attuazione dei principi democratici, di uguaglianza ed antifascisti della Costituzione della Repubblica. Impegnato nella lotta alle discriminazioni etniche, al precariato nel pubblico e nel privato, ai progetti reazionari in tema di diritti fondamentali; è stato fra i fondatori dell'Associazione per la democrazia costituzionale

martedì 7 aprile 2015

Forte Bravetta: la verità nascosta

 

Il Forte Bravetta, luogo sconosciuto alla maggioranza dei romani,  era l’ultima tappa di un percorso che accomunava molte persone durante l'occupazione tedesca della capitale: quelle che avevano scelto la strada della Resistenza, che passava spesso per Via Tasso e per Regina Coeli e si concludeva al Forte, in cui avvenivano le fucilazioni. Nel suo terrapieno furono giustiziate 107 persone. La lapide, affissa solo a fine anni Sessanta, riporta nomi sbagliati e omette quelli di 36 uomini e una donna, condannati a morte dal Tribunale speciale per la difesa dello Stato...

 http://lacittafutura.it/italia/democrazia/forte-bravetta-la-verita-nascosta.html

articolo scritto da un nostro iscritto è pubblicato sul giornale on line La Città Futura